Obesi-e-sovrappeso

ISTAT: Obesi e Sovrappeso… in Italia sono 25 milioni, più uomini che donne

Italian obesity barometer report: al Sud un ragazzo su tre è obeso. Più rischi di diabete, infarto, ictus, tumore

E’ uomo, vive in città e prevalentemente al Sud. E’ il ritratto dell’obeso secondo la prima edizione dell’Italian Obesity Barometer Report, ricerca realizzata in collaborazione con l‘Istat, secondo cui il problema nel nostro Paese riguarda 25 milioni di persone. Le donne mostrano un tasso di obesità inferiore rispetto agli uomini (il 9,4% contro l’11,8%) e al Sud 32 bambini su cento e 26 adolescenti su cento sono troppo grassi.

I rischi – In seguito a tale situazione, tutte queste persone, obese o sovrappeso, rischiano più di altre di andare incontro a malattie come diabete, infarto, ictus e tumore. In particolare, il fenomeno interessa, nelle regioni del Sud, in media un bambino o un adolescente su tre.

Il report conferma le stime epidemiologiche, arricchendole di numeri precisi e attuali: se ne ricava che in Italia il 46% degli adulti, ovvero oltre 23 milioni di persone, e il 24% tra gli under 18 anni, vale a dire 1,7 milioni, presenta un eccesso di peso.

INIZIATIVE VOLTE A DISINCENTIVARE IL CONSUMO DI ZUCCHERI E DI GRASSI

(XII Commissione (Affari sociali) Camera dei Deputati Roma, 26 settembre 2018. Audizione della Dirigente il Servizio Sistema integrato salute assistenza previdenza e giustizia dell’Istat Roberta Crialesi)

In questa audizione l’Istat intende offrire un contributo utile alla discussione congiunta delle risoluzioni 7-00025 (D’Arrando) e 7-00052 (Siani): iniziative volte a disincentivare il consumo di zuccheri e di grassi, al fine di prevenire e contrastare l’obesità. I testi presi in esame impegnano il governo a:

  1. Promuovere campagne di sensibilizzazione, anche presso le scuole e gli istituti di formazione, per indicare i valori di una sana alimentazione;
  2. Promuovere l’adozione di un piano nazionale per la prevenzione e la cura dell’obesità;
  3. Sostenere e potenziare i sistemi di sorveglianza sulla prevalenza di fattori di rischio nella popolazione generale;
  4. Predisporre linee guida nonché limitazioni alla pubblicità per la riduzione degli acquisti di «cibo spazzatura» a favore di alimenti salutari; incrementare il numero dei programmi, coinvolgendo anche settori esterni al sistema sanitario, volti ad identificare i soggetti in condizioni di rischio per indirizzarli verso idonei programmi di comunità o percorsi terapeutico-assistenziali multidisciplinari; intraprendere ogni iniziativa per la promozione e la protezione dell’allattamento al seno materno; attuare le raccomandazioni contenute nella risoluzione WHA63 14, approvata dall’Assemblea mondiale della sanità; di attuare l’Action Plan on Childhood Obesity 2014-2020.

È utile ricordare che nel set dei 12 indicatori di benessere e sostenibilità che sono entrati a far parte del ciclo di programmazione della politica economica del Governo, è stato inserito anche l’Eccesso di peso1. L’Istat, inoltre, sta rafforzando e sviluppando misure statistiche che consentono il monitoraggio dei progressi verso i Sustainable Development Goals (SDG) per l’Italia. Tra gli indicatori del secondo obiettivo (goal 2: Zero hunger) è inserita proprio la prevalenza dell’obesità.

Il documento predisposto dall’Istat illustra un quadro informativo su alcuni temi connessi alle risoluzioni, con particolare riferimento all’obesità e “diabesità” in Italia, l’eccesso di peso nelle età adolescenziali, le abitudini alimentari e l’attività fisica.

Ecco cosa ti proponiamo

E’ ormai un dato fondamentale la necessità di controllarsi nel peso in quanto non significa appena che abbiamo accumulato dei chilogrammi in più, ma significa invece che uno stato di alterazione metabolica è in essere e che può sfociare in patologia.

Per questo proponiamo l’utilizzo di un metodo di controllo tanto semplice quanto geniale qual è la VALUTAZIONE IMPEDENZIOMETRICA che permette di individuare la % e tipologia del grasso che accumuliamo e quindi come possiamo approcciare un percorso di miglioramento.

Contattaci che ti spiegheremo come poterla avere in modo GRATUITO.

ELITE24H ti consiglia i prodotti più adatti ad ogni singola specificità e qualora fossi interessato ad avere maggiori informazioni clicca sul pulsante di seguito riportato e sarai contattato al più presto dal notro Team specializzato. Grazie

Lascia il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *