calcoli-renali

Cistiti e benefici degli integratori nelle PATOLOGIE URINARIE

Cosa dobbiamo conoscere del problema

S

i stima che in Italia siano oltre 8 milioni/anno le cistiti fra prima diagnosi e recidivanti e colpiscono soprattutto le donne in età giovanile e dopo i 50 anni.

I motivi della maggior incidenza rispetto al sesso maschile vanno ricercati nella brevità dell’uretra femminile (circa 1/3 di quella maschile) che favorisce le affezioni ascendenti dai genitali esterni alla vescica. La metà delle donne avrà avuto almeno un episodio di infezione urinaria nel corso della vita (1 su 3 con almeno un episodio trattato con terapia antibiotica) dall’età di 24 anni.

Il termine UTI (infezione delle vie urinarie) si riferisce alla presenza di un certo numero di batteri nelle urine (di solito maggiore di 100.000/ml). Tali infezioni tendono spesso a recidivare (entro 2 settimane dalla prima infezione con lo stesso patogeno) perché in molte circostanze si ha la guarigione sintomatica ma non microbiologica.

Oltre che alla scarsa igiene intima e hai rapporti con multipartner, all’utilizzo di tessuti poco traspiranti per l’abbigliamento intimo, molte volte i batteri ( E.Coli soprattutto) migrano dall’intestino (dal colon) verso le vie genito-urinarie.

Perchè gli Integratori in queste patologie possono giocare un ruolo fondamentale?

Gli integratori nutraceutici si sono mostrati particolarmente utili nel prevenire le forme recidivanti. Secondo recenti studi diversi tipi di integratori agirebbero sui Ceppi di Escherichia coli che risiedono nell’intestino mitigando la loro capacità di aderire alle pareti dell’intestino staccando le propaggini (fimbrie) di cui sono muniti. L’azione di questi integratori predispone poi a i vantaggi dell’uso di probiotici che resettano la flora batterica intestinale sostituendo i ceppi patogeni con quelli probiotici benefici per l’ospite. Non da meno ricordiamo, per esempio, l’importanza del D-mannosio, uno zucchero che agisce su altri tipi di fimbrie adesive specifiche di E. Coli annullando l’effetto. Per prevenire le cistiti sono necessarie sia l’eradicazione totale del problema sia una profilassi costante. In questo senso molto utili sono tutti gli integratori equilibrati ricchi di vitamine idrosolubili e antiossidanti come per esempio la vitamina C.

Ecco cosa ti proponiamo

Perchè gli Integratori in queste patologie possono giocare un ruolo fondamentale?

Gli integratori nutraceutici si sono mostrati particolarmente utili nel prevenire le forme recidivanti. Secondo recenti studi diversi tipi di integratori agirebbero sui Ceppi di Escherichia coli che risiedono nell’intestino mitigando la loro capacità di aderire alle pareti dell’intestino staccando le propagini (fimbrie) di cui sono muniti. L’azione di questi integratori predispone poi a i vantaggi dell’uso di probiotici che resettano la flora batterica intestinale sostituendo i ceppi patogeni con quelli probiotici benefici per l’ospite. Non da meno ricordiamo, per esempio, l’importanza del D-mannosio, uno zucchero che agisce su altri tipi di fimbrie adesive specifiche di E. Coli annullando l’effetto. Per prevenire le cistiti sono necessarie sia l’eradicazione totale del problema sia una profilassi costante. In questo senso molto utili sono tutti gli integratori equilibrati ricchi di vitamine idrosolubili e antiossidanti come per esempio la vitamina C. Infatti prodotti che contengono Vitamina C ad alto contenuto (Es: Thermo Complete) insieme ad una miscela di piante stimolanti il metabolismo (come tè verde e l’erba matè unite insieme) favoriscono la protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

ELITE24H ti consiglia i prodotti più adatti ad ogni singola specificità e qualora fossi interessato ad avere maggiori informazioni clicca sul pulsante di seguito riportato e sarai contattato al più presto dal notro Team specializzato. Grazie
cistiti e benefici degli integratori

Lascia il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *